Chi sono

Mi chiamo Rosaria Ferrara e sono Psicologa.
Nata a Torino e cresciuta nel salernitano, sin dalla giovinezza ho avuto a che fare con il disagio psichico: una mia cara parente soffriva di disturbo ossessivo compulsivo e depressione, svelandomi ben presto che il bene e l’Amore non guariscono i mali della nostra anima.  Queste ed altre esperienze, mi hanno condotta ad iscrivermi alla facoltà di psicologia a Roma ed a cercare una risposta, non solo teorica, ai miei quesiti. La mia domanda, quindi, in parte l’ho rivolta ad un sapere classico, universitario, ed in parte al mio analista. è stato proprio l’incontro con la psicoanalisi ad avere un impatto stravolgente sulla mia vita, accorgendomi di quale grande “sovversione” rappresenti il lavoro sull’inconscio.

Contemporaneamente mi sono avvicinata al mondo dell’autismo, affascinata ma anche intimorita da questi piccoli che hanno un rapporto così particolare con la voce e con le parole.

Ad oggi, quindi, da una parte mi occupo del disagio “classico” che interrogo con un approccio psicodinamico, seguendo il file rouge che collega i sogni, ai lapsus, ed alle nostre infinite ambivalenze e scissioni. Dall’altra parte mi occupo dell’autismo con cui ho un approccio che definirei più “eclettico”. In quest’ambito ho differenti esperienze formative ed al momento credo che non esista “IL” trattamento per l’autismo, buona parte della riuscita di un trattamento con un soggetto autistico sta nel sapersi mettere al servizio di quello specifico bambino ed utilizzare modalità e tecniche ad hoc per quella situazione.

Credo che in questa nobile professione siano importanti le esperienze formative, ma ancor di più lo è il lavoro su se stessi e l’etica con cui lo si svolge. Di seguito, quindi, riporto di seguito solo alcune delle mie esperienze formative:

I commenti sono chiusi.